Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

Ryanair ripristina i voli domestici in Italia

Ryanair ripristina i voli domestici italiani ed accetta come documenti di riconoscimento, oltre ai passaporti ed alle carte d'identità, anche tutti i documenti d'identità modello AT/BT (c.d. tessere ministeriali) rilasciati dalla Pubblica Amministrazione di cui al DPR 851 del 28 luglio 1967.


Sono questi i due principali risultati dell'incontro che si è svolto oggi all'ENAC, fra i vertici dell'Ente ed i rappresentanti della compagnia aerea irlandese, nell'ambito della riunione del  Comitato Interministeriale per la Sicurezza del Trasporto Aereo e degli Aeroporti, convocata dal Presidente ENAC Vito Riggio in qualità di Presidente del CISA, alla presenza del Direttore Generale ENAC Alessio Quaranta, dei dirigenti del Ministero dell'Interno, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, del Ministero della Salute, delle Autorità di Pubblica Sicurezza e degli Enti preposti alla sicurezza in ambito aeroportuale.

ENAC e la compagnia aerea irlandese hanno poi condiviso la necessità di procedere ad approfondimenti tecnici sulla possibilità di accettare anche altri documenti, tra cui la patente di guida.

Ryanair si è impegnata a fornire adeguata ed esaustiva informazione all'utenza.

Nel corso dell'incontro, Ryanair ha infine affermato di non aver mai messo in discussione la sicurezza degli aeroporti italiani, così come ha ribadito che intende sviluppare ulteriormente il traffico sul nostro territorio.