Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

Conclusa la terza edizione del TTI Sardegna

Cresce, soprattutto nei paesi dell'America e dell'Oriente, l'interesse per la Sardegna come meta per le vacanze. E' quanto ha dichiarato Luisanna Depau, Assessore Regionale al Turismo, nell’inaugurare la terza edizione del TTI Sardegna organizzata a Cagliari con la collaborazione dell’Ente Fiera e di TTG Italia.


Il workshop internazionale, studiato per fare incontrare i buyer nazionali ed esteri con gli operatori turistici attivi nell’isola, ha visto dal 23 al 25 maggio la partecipazione di 177 buyer provenienti da 29 paesi e di 112 operatori coinvolti a vario titolo nella filiera sarda del turismo (ricettività, servizi turistici e trasporto). Quest'anno al TTI Sardegna erano presenti per la prima volta gli operatori canadesi, giapponesi, brasiliani, turchi, israeliani e di Singapore, mentre dall'Europa arrivano i buyer di Ucraina, Grecia, Norvegia, Bielorussia, Slovenia e Repubblica di San Marino, non presenti nell'edizione 2007. La rappresentanza più imponente (22 professionisti) è stata però quella tedesca, vero mercato di riferimento per il turismo attuale in Sardegna, mentre gli operatori italiani erano 31.

In questa cornice, SOGAER, presso lo stand riservato alla Società di Gestione dello scalo cagliaritano nel padiglione C della Fiera, ha potuto far conoscere a diversi buyer i servizi offerti nella moderna struttura aeroportuale, i collegamenti aerei attualmente esistenti ed i piani di sviluppo in termini di traffico e di rotte ‘point to point’. “Per il secondo anno consecutivo – commenta il Presidente Vincenzo Mareddu – abbiamo colto l’occasione di partecipare ad un evento importante come il TTI Sardegna per promuovere le nostre iniziative ed incontrare potenziali partner.

Il prossimo appuntamento è per settembre: a Cagliari - ha annunciato l'Assessore Depau – “arriveranno 300 operatori americani per un simposio sul turismo”.