Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

Sette biplani sulla pista dell’aeroporto

Nel vederli arrivare, martedì mattina, qualche passeggero ha pensato di essere davanti ad un set cinematografico. Aerei che fanno assaporare il fascino del volo di altri tempi. Sette Antonov II, costruiti a partire dagli anni quaranta, si poggiano delicatamente sulla pista del "Mario Mameli". Cagliari come tappa straordinaria nel lungo viaggio che porta i piloti alla loro base operativa in Polonia al termine della campagna di disinfestazione in Algeria.


Velivoli di proprietà della multinazionale EADS. I sette biplani che hanno fatto scalo a Cagliari per due giorni fanno parte del gruppo dei 23, tra cui sette M18 DROMADAIR, impegnati per fronteggiare l’attacco delle locuste nel Paese del nord Africa.

Nello stilare il piano di volo con un inglese perfetto i piloti raccontano le loro avventure nei 10 mesi trascorsi tra i deserto e i campi dell’Algeria. Un lavoro difficile e pericoloso svolto anche in altri Paesi: Ciad, Mali, Sudan, Marocco e Libia.

"A prima vista potrebbero sembrare superati" evidenziano i comandanti ma la duttilità, la flessibilità, di questi aerei permette un impiego non solo nella lotta agli insetti ma anche contro gli incendi. Proprio per fronteggiare le fiamme della calda estate africana 9 Antonov sono rimasti in Algeria.