Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

Maxi-truffa voli scontati: le indagini sono partite dall’Aeroporto di Cagliari

Grazie ad una segnalazione partita dall’Aeroporto "M. Mameli", la Guardia di Finanza ha scoperto l’attività di una società che operava da un call center di Cosenza per truffare ignari cittadini. La proposta era allettante: una tessera del valore di 30 euro, la ‘Scaicard’, che garantiva ai titolari sostanziosi sconti sulle tariffe aeree. La consegna avveniva via corriere e il pagamento veniva effettuato in contrassegno.


A mettere i militari della Guardia di Finanza sulle tracce della Scai Group S.r.l., è stata la segnalazione di uno dei malcapitati acquirenti della tessera che chiedeva di usufruire degli sconti per l’emissione di un biglietto aereo presso lo scalo cagliaritano. Le convenzioni con i vettori risultavano non essere mai esistite.

I Finanzieri hanno accertato la spedizione sul territorio nazionale di 20.000 tessere. Circa 3.000 i cagliaritani raggirati. Il comandante provinciale della Guardia di Finanza Colonnello Francesco Capasso ha dichiarato che le indagini sono ancora in corso.

I cittadini che non avessero ancora segnalato di essere vittime della truffa, possono contattare il comando della Guardia di Finanza di Cagliari o le Fiamme Gialle presenti all’Aeroporto di Cagliari-Elmas (tel. 070-240100).